Cerca

Suggested keywords:

Consigli per una corretta potatura

come potare correttamente

Consigli per una corretta potatura? Leggi la guida fino in fondo!

Il giardinaggio può essere un’ottima cura contro lo stress, così come vivere in una casa con un giardino bello, sano e curato.

Già a marzo un articolo di Ansa ha trattato questo tema: un’attività manuale, come quella necessaria alla manutenzione di uno spazio verde, può portare a notevoli benefici alla salute.

Un classico esempio di operazione indispensabile per monitorare la crescita di una pianta e per mantenerla in salute, certamente è la potatura.

L’operazione di potatura in una pianta è molto importante. Dobbiamo però considerare che non è un intervento semplice se non si possiede la giusta esperienza.

Ci sono diverse competenze da acquisire per eseguire una potatura corretta e senza pericoli. I rischi possono portare dei danni alla pianta, anche alla sua morte.

In questo articolo proveremo a fornire dei consigli utili per procedere ad una potatura in maniera corretta e con le dovute precauzioni.

Perché potare una pianta

Iniziamo da questa considerazione: perchè una pianta necessita di potatura?

La risposta più comune è anche la più semplice. Potare una pianta o un albero permette di “controllare” la sua crescita, garantendo uno sviluppo sano ed in linea allo spazio dedicato.

Inoltre molte tipologie di vegetali vengono piantate per scopo ornamentale. Grazie alla potatura si può valorizzare al meglio il lato estetico.

La potatura è un’azione pericolosa?

Si. Potare un albero significa in qualche modo “ferirlo” quindi bisogna stare molto attenti a non creare danni.

Una pianta nasce con lo scopo di crescere e di svilupparsi al meglio. Rimuovendo foglie o rami riduciamo conseguentemente le possibilità di nutrimento e di ossigenazione della pianta.

Inoltre le ferite causate dal taglio di un ramo, possono portare all’indebolimento dell’intero apparato.

E’ sempre una buona idea affidarsi ad un giardiniere specializzato in potature per evitare problemi e per tutelare il tuo verde.

Ricorda che è indispensabile possedere ed utilizzare la migliore strumentazione da giardinaggio, specifica per la potatura e per la singola pianta su cui desideri intervenire.

Quando possiamo potare?

Molto importante, prima di procedere a qualsiasi operazione di taglio o di contenimento, comprendere quando è possibile potare una pianta o un albero.

Ad esempio alcune piante sempreverdi possono essere trattate tra marzo e aprile, mentre per alberi caratterizzati da fiori, sarebbe bene procedere alla potatura dopo la fioritura, per evitare indebolimenti.

La cosa migliore per capire come muoversi è affidarsi ad aziende o giardinieri specializzati.

Troviamo diverse imprese che possono aiutarci, ad esempio I Giardini D’Autore, che oltre a potare e tagliare il verde offrono vere e proprie consulenze preliminari con sopralluoghi gratuiti.

In ogni caso, verifica con attenzione il periodo di potatura corretto in base al tuo verde. I problemi derivanti da una potatura eseguita male possono essere molteplici.

Ogni pianta risponde in modo diverso alla potatura, e dato che esistono molte tecniche diverse, la potatura, soprattutto delle piante da frutto, è un’operazione molto difficile.

Solo con l’esperienza, i giusti consigli e con l’aiuto di un professionista del verde è possibile ottenere le necessarie conoscenze per (magari) potare in autonomia i propri alberti in futuro.

Ricorda che le indicazioni necessarie, ad esempio, per potare un ciliegio sono molto diverse rispetto a ciò che serve per potare un pino.


Siamo appassionati di orto, giardinaggio e fai da te. Ci piace condividere quello che sappiamo.